martedì 24 giugno 2014

MA CHE BEL CASTELLO!



Cari Amici,

eccomi qui ancora una volta nella mia magione estiva, in campagna!
In questo periodo sono allietata dalla presenza di mia sorella Francesca, aka Franisia di The World of Franisia, che da Washington DC è venuta a passare le vacanze nella ridente penisola a forma di stivale!
La sua presenza è un toccasana, visto che, lei, è nientemeno che: illustratrice, artista, crafter, blogger, mamma e molto altro!
Grazie alla sua creatività, e anche al molto tempo a disposizione, tra una pappa e un sonnellino del malefico duo, ce ne siamo venute fuori con questo progetto facile e divertente, ma anche di grande effetto! Costruire un castello incantato riciclando scatole di cartone!
Bando alle ciance, veniamo subito ai materiali che abbiamo usato:


- Scatoloni di carta di riciclo
- materiali in cartone, come tubi di scottex e carta igienica, scatole di scarpe, confezioni di giocattoli etc
- taglierini
- forbici
- nastro adesivo di carta e biadesivo
- pittura a smalto (ma anche acrilici o tempere)
- carte e modge podge per decorare

Tamago Craft: oh che bel castello



Iniziamo scegliendo la forma da dare al castello, o comunque alla nostra creazione. Con un pennarello segnare la posizione delle finestre, dei portici e delle guglie e ritagliare.
Con il nastro biadesivo unire insieme i vari piani del castello.

Tamago Craft: oh che bel castello

Tamago Craft: oh che bel castello

Ora la parte macchinosa: per tenere insieme, ricoprire le eventuali scritte delle scatole di cartone, e dare una certa consistenza al castello, bisogna ricoprirlo interamente con il nastro di carta. Alla fine i vari strati di nastro si vedranno, ma a me l'effetto finale non dispiace. Se si è molto puntigliosi si può cercare di mettere il nastro di modo che dia l'effetto di mattoni o pietre, per rendere più realistico il risultato.
 
Tamago Craft: oh che bel castello

A questo punto con vari materiali (noi abbiamo scelto del cartone per restare in tema) ci si può dedicare ai dettagli. Per esempio mattoni intorno alle finestre e alle porte, davanzali, balconi etc).


Tamago Craft: oh che bel castello
Ora la parte divertente: pitturare e decorare il castello. Noi abbiamo scelto dei colori tenui, un po' fiabeschi, da alternare nel vari piani. Io ho deciso di dare un tocco in più ritagliando piccoli quadrati di carta da un catalogo di stoffe ed applicarli al castello con la tecnica del decoupage. Io ho usato il Modge Podge, ma va benissimo la colla vinilica.

Tamago Craft: oh che bel castello
Tamago Craft: oh che bel castello


Ed ecco qui l'opera finita!



Tamago Craft: oh che bel castello

Spiace un po' darlo in mano alle pesti ma l'abbiamo fatto per loro!

Spiace un po' darlo in mano alle pesti ma l'abbiamo fatto per loro!

Consiglio vivamente di provare a fare una casa per bambole con questa tecnica, magari non chiusa come questo castello, ma aperta, per poter far muovere le bambole all'interno della casa. Io lo farò sicuramente e condividerò con voi il risultato finale.


Qui in campagna mi sto dedicando a molti progetti craft che rimandavo da tempo, quindi rimanete sintonizzati per altri pasticci!



Per ora è tutto!
Alla prossima!


mercoledì 11 giugno 2014

Riuso creativo: da cassettina per la frutta a lettino

Cari Amici,
è un po' che non aggiorno il blog, ma ho avuto molto da fare.
Abbiamo passato un bel week end lungo in Germania, e al ritorno, chi più chi meno, è stato infettato dal temibile virus della tonsillite.
Ma il caso più eclatante credo sia stato il mio, visto che ho tolto le tonsille a 6 anni, ma, a quanto pare, i chirurghi devono averne dimenticato un pezzetto, visto che sono state capaci di infiammarsi e gonfiarsi lo stesso.
E' ufficiale: sono la donna le cui tonsille vissero due volte.
Comunque, mentre cerco di far luce su questo incredibile mistero, mi sono dedicata ad un altro progettino di riuso creativo.
Tempo fa ho comprato al mercato una cassettina in formato mignon di fragole.
Non ho avuto cuore di gettarla via ed è rimasta silenziosa nel mio studio per qualche settimana, fino a che è giunta l'illuminazione!!
Ispirata dal bellissimo sito RICICLATTOLI ho deciso di farne un lettino per la bambola di mia figlia.
Ecco qui l'occorrente:



tamago craft: da cassettina a lettino per bambola


- Una cassettina da frutta in legno
- scampoli di stoffa
- materiale per imbottire cuscini
- vernice bianca
- pennelli
- forbici
- filo
- macchina da cucire

Prima di tutto ho eliminato le schegge dal legno e l'ho riverniciato di bianco. Ho poi tagliato a misura la stoffa per creare due materassi ed un cuscino e li ho imbottiti.
Ho fatto delle decorazioni con il washi tape. Avrei anche potuto dipingerle, ma ho voluto tagliare gli sbattimenti al minimo, sono ancora in convalescenza... che diamine.
Ed ecco qui il risultato finale:


tamago craft: da cassettina a lettino per bambola


Un lavoretto di un paio d'ore e ho reso felice la mia piccolina.
D'accordo, lei sarebbe stata felice anche s le avessi dato la cassetta così com'era, ma un po' di soddisfazione per noi mamme crafter ci vuole!



Tamago Craft: riuso creativo: da cassetta della frutta a lettino per bambola
Buonanotte Bimba (questo è l'originalissimo nome della bambola), spero tu sia felice di non dover più dormire sul pavimento del bagno a faccia in giù!

Approfitto di questo post per ringraziale l'adorabile Silvia di MAMMABOOK che cita il mio post sul coniglietto creato con un calzino spaiato, esattamente qui
Date un'occhiata al suo blog e anche a www.riciclattoli.com, perché naturalmente con questo post partecipo al swap vacanze riciclose e/o fai da te di Riciclattoli, Mammabook, Oltreverso e Faccio e Disfo. Ci siamo capiti?!

Per ora è tutto!
Alla prossima!