domenica 8 dicembre 2013

Stelline della Buonanotte


Quest'anno mi sarebbe piaciuto fare un corso di ceramica, ma ho optato per un corso di cucito, fondamentalmente perché ho bisogno di affinare la mia tecnica sartoriale, e poi perché in casa mi sembra molto più fattibile dedicarmi al cucito che alla ceramica. Senza contare che avrei anche dovuto cercare qualcuno che mi mettesse a disposizione un forno per cuocere i lavori finiti.
Peccato! Comunque la ceramica resterà sempre nel mio cuore, chissà che prima o poi io riesca ad esaudire questo piccolo desiderio.
Per il momento mi sfogo con il Das.
Mi trovo abbastanza bene con questo materiale, anche se mi ci sono avvicinata solo di recente e non posso dire di essere una maga della scultura. Sono assolutamente autodidatta e tutto quello che faccio è tecnicamente improvvisato, ma avevo voglia di realizzare delle idee che avevo in testa, e mi ci sono buttata!
Lavorare il das così come faccio io, è piuttosto semplice, e si possono realizzare delle decorazioni carine per la casa. Valore aggiunto non si deve cuocere in forno, ha una bella finitura, si può colorare e migliorare una volta asciutto, per esempio scartavetrando i bordi irregolari.
Per la camera dei bimbi ho pensato ad una decorazione da appendere al muro: le stelline della buonanotte.
Tamago Craft: stelline delle buonanotte

Per realizzare questa decorazione avrete bisogno di:
- Das;
- Formine da biscotti a forma di stelle, varie misure;
- colori acrilici;
- pennelli;
- 1 pennarello indelebile a punta sottile;
- vernice trasparente;

Innanzitutto ho tagliato un bel pezzetto di das ed ho richiuso subito la busta, perché se prende aria si secca e poi non è più lavorabile. Ho steso il das con un piccolo mattarello per dolci, cercando di lisciare bene la superficie. Utilizzando le formine per i biscotti ho ritagliato qualche stella. Io ne appenderò quattro, ma ne ho ritagliata qualcuna in più da utilizzare in altro modo.
Praticamente la procedura è come quella per fare i biscotti veri e propri. Io ho creato uno spessore di circa 1,5/2cm, di modo che fosse possibile fare un piccolo buco sul retro per poi poter essere appesa al muro con un chiodino. Quando create il buchino dietro, fate attenzione a non bucare la stellina anche sul davanti, Eventualmente potete anche farle con uno spessore minore e poi attaccarle al muro con un gancetto adesivo, o con della pasta “attacca/stacca”.

Tamago Craft: stelline delle buonanotteTamago Craft: stelline delle buonanotte
 
Quando avete finito di ritagliare le vostre formine, è il momento di lasciar asciugare il das. Ora, l'ultima voltache ho usato il das era estate ed i tempi di asciugatura erano ben diversi! In un paio d'ore era completamente asciutto. Adesso invece ci voluti quattro giorni buoni, quindi consiglio, se siete impazienti, fatele più sottili delle mie! Una volta asciutte, le ho dipinte con dei bei colori acrilici, ancora una volta lasciate asciugare. In una mezz'ora però dovrebbe essere tutto asciutto.

Tamago Craft: stelline delle buonanotteTamago Craft: stelline delle buonanotte

Disegnate poi una faccina con il pennarello indelebile. Se volete potete passare una mano di protettivo trasparente o flating, assicuratevi però che il pennarello sia più che asciutto, altrimenti sbava.
Ecco tutto.
Stelline pronte per essere attaccate al muro a conciliare il sonno dei nostri bambini, oppure il nostro, perché no?!
Tamago Craft: stelline delle buonanotte

Per ora vi saluto!
Alla prossima!

martedì 3 dicembre 2013

Una settimana di piacevoli impegni!


Rieccomi qui!

Sono stata un po' lontana dal blog, lo so, il fatto è che ho avuto una settimana infuocata.

Ho avuto il piacevolissimo impegno di confezionare due giacche in lana per Panpepato, un negozietto di cose hand made che c'è a Milano.
Se siete in zona parco Solari, o se fate una gita a Milano, vi consiglio caldamente di farci un salto.
Oltre a trovare le mie giacche ed alcune spille Dala Horse di mia produzione, potrete trovare abbigliamento donna e bambino, accessori, gioielli tutti esclusivamente realizzati artigianalmente.
Io trovo che venda delle cose bellissime, e magari ci fa sentire bene sapere di aver supportato piccole realtà artigianali, no? Soprattutto in questo periodo...
Senza contare il piacere di avere qualcosa di unico.

www.tamagocraft.blogspot.itwww.tamagocraft.blogspot.it

 
www.tamagocraft.blogspot.it

www.tamagocraft.blogspot.it

www.tamagocraft.blogspot.it
spille Dala Horse in arrivo!!

Altro piacevole impegno della settimana scorsa: il malefico duo ha compiuto due anni!!!
E noi abbiamo fatto non una, non due, ma bensì tre feste!
Una a casa nostra con i parenti, una all'asilo ed una in un locale con gli amici!

www.tamagocraft.blogspot.it
Centrotavola di Peppa Pig realizzato a mano da mia mamma!
Dulcis in fundo... io e mio marito ci siamo concessi un week end ad Amsterdam...ehehe!
No non siamo andati a farci le canne. La scusa principale è stata andare a vedere il concerto dei Black Sabbath, visto che in Italia la data è stata cancellata. Ebbene si, sono una metallara dura e pura e pure un po' tardona. Purtroppo, visto che l'età che avanza e le paure aumentano, non mi sono fidata di portarmi al concerto l'i-phone e non ho nemmeno una foto per testimoniare l'evento.

Ma il giorno dopo ci siamo concessi un giretto in questa magnifica città.
Ora, come ben sapete, io amo molto il nord Europa, sono fermamente convinta di essere nata nel Paese sbagliato. Non fraintendetemi, amo l'Italia e so che anche da noi ci sono un sacco di cose positive. Per esempio... mmhh vediamo...il cibo? Al momento non me ne vengono in mente altre. Nemmeno il sole e il mare visto che vivo a Milano e che quando siamo partiti da noi c'erano 0 gradi e nevicava e ad Amsterdam c'era il sole e 10°.

www.tamagocraft.blogspot.itwww.tamagocraft.blogspot.it

 


















www.tamagocraft.blogspot.it
schiere di tricotin alla finestra

Ad ogni modo ci siamo fatti questo bel giro e sul nostro cammino abbiamo incontrato svariati negozi dove la tappa era d'obbligo, tra cui:

KITSCH KITCHEN: il paradiso del kitsch ma anche del colore, dell'allegrie e dello stile nordico. Purtroppo viaggiavo con easy Jet ed uno striminzito bagaglio a mano e non ho potuto portarmi a casa uno di questi meravigliosi tappeti in plastica.

www.tamagocraft.blogspot.it

tappeti in plastica da Kitsch Kitchen

JUFFROUW SPLINTER: questo negozio in stile Bric a Brac in Prinsengracht 230 vende arredamento vintage ma anche giocattoli, complementi d'arredo, accessori per la casa, pezzi di design, tutto in stile squisitamente nordico. Vale davvero una visita anche perchè si trova in una delle zone più belle e caratteristiche della città.



Per finire è d'obbligo una visita da Hema, un grande magazzino a prezzi contenuti, che non è nient'altro che il Tiger olandese.


Beh che dire...adesso mi “merito” un po' di riposo.
Tra poco è tempo di decorazioni natalizie.
Alla prossima!!!

sabato 23 novembre 2013

CALYPSO E NUVOLE


Qualche anno fa, quando ho scoperto di essere incinta del malefico duo, ho realizzato che nella nuova casa avrei avuto bisogno di una cameretta. 

Visto che i miei gemelli sono un maschio ed una femmina, non potevo sbilanciarmi troppo da una parte o dall'altra, non potevo scegliere un tema rosa e zuccheroso, ma nemmeno tutto verde e blu con macchine e dinosauri, così ho deciso che avrei usato i toni dell'azzurro con decori di nuvolette.

Era un po' di tempo che avevo in mente di far realizzare da un falegname delle mensole a forma di nuvola, occasione non poteva essere migliore.
Ho anche trovato all'Ikea il lampadario perfetto, per il resto mi sono un po' ingegnata qui e li.

Poi quest'estate, nel solaio della casa di campagna dei miei, ho ritrovato questo appendi abiti della Naj Oleari che era appeso nella mia cameretta di bambina e che non vedevo più dal 1988. Per una volta la mania ossessiva-compulsiva di mia mamma di non buttare via nulla è tornata utile!

Il tessuto originale era vistosamente danneggiato dal tempo, e comunque non mi piaceva molto, nonostante il mio amore per i tessuti Naj Oleari. Che ci azzeccano delle scimmie che mangiano banane con una nuvola?

Così ho preso un vecchio lenzuolo, ed ho deciso di attualizzarlo così:






Per ora è tutto.
Alla prossima!

mercoledì 20 novembre 2013

IDA Interior Lifestyle!

Sono sicura che conoscete già tutti la bravissima (e bella e simpatica) Ilaria Ida Chiaratti Bonomi.

Bé io sono una lettrice di Casa Facile ed è già qualche anno che ho modo di seguire su questa rivista il suo lavoro di fotografa ed interior designer. E' anche grazie a lei se mi sono appassionata allo stile nordico, e che ho affinato il mio gusto per l'arredamento, anche se i miei risultati non si avvicinano nemmeno lontanamente ai suoi.

Oltretutto è anche una crafter, un'appassionata di crochet, infatti ha anche un negozio su Etsy dove vende le sue magnifiche creazioni e di recente ha aperto un negozio online di filati. 

Insomma un'artista a tutto tondo!

Ad ogni modo, ricordate la ghirlanda di cavallini svedesi, o Dala Horses, come giustamente li chiama lei, di questo post?
Ilaria l'ha notata e le è piaciuta molto ed io, più che lusingata, ho deciso di regalargliela.

Ed ecco qui un post sul suo bellissimo blog:
http://www.idainteriorlifestyle.com/2013/11/dala-horses-bunting.html

E le sue bellissime fotografie:





Che dire?! Ilaria mi hai resa felice! Per me è davvero un'emozione essere sul tuo sito!
Grazie!!

Per ora vi saluto

Alla Prossima!


giovedì 14 novembre 2013

STOFFE STOFFINE

   

Come ci si può aspettare da una vera crafter, o sarta, o cucitrice, o perdi tempo che dir si voglia, sono assolutamente PAZZA per le stoffe.

Quando entro in un negozio di tessuti mi sento come Homer Simpson quando entra in un negozio di ciambelle. 
Non posso uscire da una merceria senza qualcosa di nuovo tra le mani ed un enorme buco sul mio conto corrente. Soprattutto amo “ravanare” tra gli scampoli, sceglierli e pensare a come potrei utilizzarli (il più delle volte non li utilizzo nemmeno, infatti ne ho circa tre sacchi pieni), per non parlare dei nastri, delle passamanerie, dei bottoni!!

Potete immaginare cosa sia successo quando questo amore ha incontrato l'altro amore della mia vita, il Giappone.
Questo meraviglioso incontro ha dato vita in me ad una gravissima mania ossessiva compulsiva:
comprare stoffe giapponesi.
I tessuti giapponesi, soprattutto quelli per bambini, non solo sono sempre di un'ottima qualità, cotone 100%, cotone misto lino etc. Ma sono anche stampati con dei disegni stupendi. In lingua giapponese si definiscono Kawaii (che letteralmente vuol dire “carino”), ma nella mia personalissima lingua, questi disegni sono “pimpinosi”.

Guardate queste stoffe e ditemi cosa ne pensate voi, ma vi garantisco che le fotografie non rendono onore alla loro qualità.



 

Di solito le compro online, naturalmente.


Ma nel 2009 c'è stata una svolta. Sono andata per la prima volta in vita mia in questo luogo:


Si perchè a Tokyo c'è un intero quartiere dedicato alla stoffa. Nippori Fabbric Town è un paradiso con innumerevoli mercerie, negozi di scampoli e di stoffe al metraggio.
L'apice della meraviglia la raggiunge TOMATO, un negozio su più piani specializzato nella vendita di stoffe, passamanerie, bottoni e tutto il necessario per il cucito e il fai da te.
Purtroppo non ho osato fare fotografie all'interno del negozio ma online si trovano molti siti che ne offrono una panoramica fotografica.

 
Inutile dire che ho comprato l'impossibile e che ho foderato il fondo della valigia di stoffe.

Ma siccome quando a me prende una fissa mi prende veramente brutta, sono andata oltre e non accontentandomi di comprare pezzettini di stoffa qua e là ho deciso di cercare dei grossisiti e comprarne la stoffa a ROTOLI.
Va da se che con tutti quei rotoli alla fine ho aperto un piccolo negozietto online, se vi va dateci un'occhiata.

Ho deciso di farlo anche perché ho sempre trovato un po' difficile comprare belle stoffe giapponesi online, soprattutto comprare dal Giappone non è facile e le tasse per l'importazione delle stoffe dall'Asia sono molto alte. Anche acquistandole dagli Stati Uniti ci sono tasse salate da pagare e alti costi di spedizione, comprarle dall'Inghilterra è poco conveniente per via del cambio con la sterlina...insomma alla fine non rimaneva molta scelta.

Fatemi sapere qual è il vostro rapporto con le stoffe!

Per ora vi saluto
Alla prossima!

Autunno!

Eh si, da oggi è ufficialmente autunno.

Autunno

C'è un'aria frizzante inconfondibile, anche se il tempo ci sta ancora graziando con delle bellissime giornate azzurre e soleggiate. Immagino che non si poteva più chiedere tanto, ed i favolosi 20° che ci hanno allietato fino ad ora mi sa che son definitivamente andati (almeno per quest'anno).
Non ho ancora deciso se amo questa stagione oppure no.
Di certo non mi entusiasma l'arrivo del freddo, non amo la pioggia, la nebbia e l'umidità.
D'altro canto mi piacciono molto le feste che questo periodo dell'anno ci offre, Halloween e l'imminente arrivo del Natale. Ebbene si lo ammetto sono già in fermento per la preparazione delle decorazioni e sto anche già pensando ai regali da fare!
Amo molto anche ciò la natura ha da offrire in questa stagione. Le ghiande, i funghi, le castagne, le foglie dai meravigliosi colori che cadono a terra, i giri di uccelli nel cielo.

ghiande autunnali

Purtroppo l'arrivo del freddo e l'inizio dell'asilo per i bimbi vuol dire anche le prime influenze ed i primi raffreddori, meh... E così in questo splendido week end lungo siamo tappati in casa, con i gemelli ammalati ed il marito con un braccio rotto.
Come impiegare il mio tempo "libero" in casa? (cioè quando il malefico duo dorme?).
Innanzitutto su I heart naptime ho trovato delle bellissime idee per fare delle decorazioni in stile autunnale (cercate "wreath" sul sito). Vi consiglio di navigare su questo bellissimo sito pieno di tutorial e idee craft. Tra l'altro trovo che il titolo sia azzeccatissimo nel mio caso, come anche per molte mamme crafters come me (la traduzione di I heart naptime sarebbe "Io amo il sonnellino").
Ma non è il progetto al quale mi son dedicata oggi.
Avete presente quei contenitori di vetro un po' vintage che si usano in bagno per tenere cotton fiock oppure batuffoli di cotone? Beh io ne ho ereditato qualcuno da mia nonna, che ho tenuto vuoto per qualche tempo nella credenza. Ora, essendo io una maniaca delle decorazioni anche in cucina, ho la dispensa piena di zuccherini di ogni forma e colore, di quelli che si usano per decorare i dolci. Io li trovo bellissimi, un peccato tenerli chiusi in sacchetti dentro un armadietto. Quindi ne ho presi un bel po' e li ho messi dentro un bel vasetto di vetro. Fa molto negozio di dolciumi retrò, non trovate? Adesso dove lo metto? Appena trovo un bel posto ve lo faccio sapere!

decorazione con zuccherini

Un altro progetto che son riuscita finalmente a portare a termine oggi è questo:
Ho un pezzo di passatoia davanti alla porta d'ingresso che staziona li da mesi, praticamente da quando abbiamo finito i lavori di ristrutturazione. Navigando su Pinterest (una delle mie più grandi ossessioni) avevo trovato un tutorial per trasformare un tappeto da ingresso rettangolare, in un tappeto a forma di nuvoletta. E così, invece di buttarlo e spendere un determinato ammontare di denaro per un tappetino più decente...TADAAA.

tappeto-prima  tappeto ingresso a forma di nuvola

Per ora vi saluto!
Alla prossima

mercoledì 6 novembre 2013

Decorazione Svenska Style

Due delle mie più grandi passioni sono l'arredamento d'interni e il cucito.
Per questo progettino facile facile ho unito queste passioni e ne sono venuta fuori con una decorazione in stile nordico che mi ha soddisfatto parecchio.
Ho una stoffa giapponese con stampato un motivo di cavallini svedesi che avevo acquistato su internet qualche anno fa. Ne ho adoperata un po' fare la fodera un giaccone in lana con cappuccio (progetto che vi mostrerò) e me ne è avanzato qualche pezzetto.

Ecco qui la stoffa:

stoffa con cavallini svedesi

Dunque dicevo, ho ritrovato qualche ritaglio di questa bellissima stoffa nel mio borsone degli scampoli,  pezzetti troppo piccoli  per farne uscire qualsiasi cosa, ma dai quali potevo almeno "salvare" qualche cavallino. Ho pensato un po' a come utilizzarli, all'inizio volevo farne dei pupazzetti per una giostrina per bambini (da regalare, visto che i miei ormai sono grandini per le giostrine), ma alla fine ho optato per una decorazione da muro.
Ho ritagliato un certo numero di cavallini, ne ho recuperati una decina. Ho tagliato anche qualche fiorellino.
Ho cercato una stoffa che si potesse abbinare bene che facesse da "retro" dei cavallini e dei fiori; ho posizionato le sagome ottenute  su quest'ultima stoffa ed le ho ritagliate.

Immagine

Ho unito le due parti, dritto contro dritto, ho imputato con degli spilli e ho cucito a macchina, lasciando un'apertura di due-tre centimetri sul fondo, e ho girato i cavallini dal dritto attraverso l'apertura. Ho poi riempito i cavallini con del Kapok per dare un minimo di consistenza e rigidità. Ho chiuso l'apertura cucendo a mano.

Tamagocraft.wordpress.com//decorazione svenska style
Tamagocraft.wordpress.com//decorazione svenska style

Stesso procedimento per tutti i cavallini e per i fiori.
Ho quindi cercato un bel cordino colorato per creare la mia ghirlanda. Ne ho trovati di carinissimi ed economici da Tiger, unica pecca sono piuttosto corti e una confezione mi è bastata solo per questo progetto!
Il cordino è un po' più spesso di un filo per cucire e quindi ho usato un ago da lana. Dovrebbe vedersi dalla foto, ho fatto un nodino sopra e sotto ad ogni cavallino per fermarli e far si che non si spostassero o scivolassero giù dalla corda una volta appesi al muro. Ho anche inserito i fiori e delle perle di legno colorate (anch'esse di Tiger) intervallando ogni elemento per creare armonia. Ad un'estremità ho creato un piccolo cappio con la corda per essere appeso ad un chiodo, ma si può anche attaccare un anellino in metallo oppure un gancetto. Com'è più comodo!

Tamagocraft.wordpress.com//decorazione svenska style
Tamagocraft.wordpress.com//decorazione svenska style
Tamagocraft.wordpress.com//decorazione svenska style

Et Voilà! Decorazione finita ed appesa alla parete. Che ne dite?

Tamagocraft.wordpress.com//decorazione svenska style

Cavallini svedesi a parte, credo sia una soluzione carina per qualsiasi avanzo di stoffa con motivi piuttosto grandi. Qualche alternativa alla ghirlanda? giostrine per bambini, soprammobili, spille, puntaspilli ecc. ecc.

Per ora vi saluto.

Alla prossima!