martedì 8 luglio 2014

ESPERIMENTI CON LA BLEACH PEN

 
Cari Amici,

come vi ho già anticipato nel post scorso, sto passando le ferie nella magione estiva di Tamago Craft, nelle campagne friulane.
Questa è una stagione strana: certi giorni sembra più di essere in autunno che in estate! Pioggia, pioggia e ancora pioggia.
Devo dire che preferisco questo tempo alla super caldazza afosa, che non ti permette nemmeno di respirare.
Qui vicino alle montagne, poi, il tempo è l'ideale: acquazzoni notturni e giornate fresche e ventilate!

I miei gemellini di due anni e mezzo se la spassano alla grande qui! Stiamo anche provando a liberarci dell'odioso pannolino, con risultati disastrosi! Mi ritrovo a tirare su cacca e pipì dalla mattina alla sera!
Comunque sto  anche cercando di dedicarmi a tanti piccoli progetti che avevo in sospeso, malefico duo permettendo.

Mia sorella Franisia, che è venuta a trovarci da Washington DC, mi ha portato in regalo una cosa che desideravo tanto: la Bleach Pen.
Trattasi di un prodotto molto pratico, una penna con due punte di spessori diversi che serve a togliere le macchie dai vestiti bianchi. Praticamente un pennarello dalla cui punto esce candeggina invece che inchiostro. La classica genialata americana che qui nel Bel Paese è impossibile da trovare... o almeno credo. Io ho provato a cercarla ma non l'ho mai vista nei supermercati.

Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen

Ispirata da questo post trovato su Pinterest  ho provato a cimentarmi in questa tecnica per realizzare un disegno su una maglietta.
Sostanzialmente il principio è che, disegnando con la penna su un tessuto scuro, la candeggina agisce scolorendo il tessuto dove serve e lasciando il disegno voluto.
Ma procediamo con ordine.
Mi sono procurata una maglietta da bimbo nera e mi sono armata di "bleach pen"

Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen


Dopo di che ho elaborato un disegno, molto semplice e lineare, da ricalcare sulla maglietta con la penna.



Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen
disegno by The world of Franisia


Avevamo pensato ad un fantasma, ma alla fine abbiamo optato per il sempre amato Terubozu giapponese.
Ho quindi trasferito il disegno sulla maglietta con la tecnica dei gessetti, che spiego in questo post qui


Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen

Ho quindi ricalcato il disegno con la penna. O almeno ci ho provato. Perché qui viene in difficile.
La candeggina che esce dalla penna è piuttosto liquida all'inizio e quindi bisogna fare mooooolta attenzione, in realtà funziona un po' come quei colori in pasta che lasciano un disegno in rilievo, quindi bisogna andare piano, avere la mano molto ferma e sperare di non lasciare sbavature.
Cosa che, naturalmente, nel mio caso NON è avvenuta.


Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen  

 Ehm...un piccolo disastro come noterete. Ma non mi sono lasciata scoraggiare. Una volta asciugata la candeggina (io direi un paio d'ore, non di più) ho lavato e asciugato la maglietta. Il risultato erameno peggio di quel che pensassi. Per correggere le piccole e grandi sbavature e definire un po' meglio i contorni ho usato un pennarello per stoffa nero. alla fine in risultato è stato soddisfacente, ma con un po' di pratica si può sicuramente fare di meglio.
Vorrei provare a decorare dei jeans grigi con questa tecnica, rimanete sintonizzati per i risultati!

Intanto, ecco il risultato finale ed il modello in azione:

Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen

Tamago Craft: esperimenti con la Bleach Pen
"ok mamma, adesso basta fotografie!"


E' tutto per ora.
Alla prossima!

4 commenti:

  1. Che figo il bata!

    RispondiElimina
  2. Molto carina invece! Poi è sicuramente divertente :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Lallabel. Si molto divertente anche se bisogna farci un po' la mano!

      Elimina