martedì 7 aprile 2015

HANDMADE SPRING: TOVAGLIETTE PLASTIFICATE DIY


Ciao Amici,


eccoci al secondo appuntamento con la Creative Factory: Handmade Spring, ovvero un post su qualcosa fatto a mano a tema primaverile!
Per l'occasione ho scelto un progetto che non preveda l'uso della macchina da cucire, ma bisognerà procurarsi un rotolo di un prodotto particolare: il Thermo Web Iron-on Vinyl. Che razza di roba è? vi starete chiedendo.

Beh non è nient'altro che un materiale che si presenta come un foglio di acetato, ma stirandolo su di un tessuto lo rende plastificato!

Lo potete trovare facilmente su Amazon, più precisamente qui, può essere che qualche negozio ben fornito qui in Italia lo tenga, ma non ne sono del tutto sicura.
Ma veniamo al progettino vero e proprio. Questa volta ho voluto confezionare delle tovagliette per la prima colazione (o per il pranzo, la merenda e la cena).
Ho scelto di realizzare delle tovagliette perché, a differenza dei cotoni laminati che vendono già fatti, trovo che questo prodotto non sia tanto indicato per confezionare abbigliamento. La stoffa rimane un po' troppo rigida e la superficie si rovina un po' con la lavorazione.
Ma per delle tovaglie, tovagliette, bavaglini ed altri accessori va più che bene.


Il materiale che vi servirà è il seguente:


- DUE TIPI DIVERSI DI STOFFA PER LE TOVAGLIETTE
- TOVAGLIETTA CHE AVETE IN CASA PER RICALCARE LE DIMENSIONI
- GESSETTO
- FORBICI
- STOFFA FANTASIA PER DECORAZIONI
- UN ROTOLO DI IRON ON THERMO WEB VINYL
- SPILLI
- NASTRO IN SBIECO
- AGO DA LANA
- FILO DI LANA O COMUNQUE UN FILO SPESSO
- FERRO DA STIRO


Ho usato un tessuto di jeans che avevo acquistato per fare dei vestiti e che si è rovinato molto dopo il lavaggio, ed era diventato quasi inutilizzabile, ma ho pensato che per questo progetto andasse benissimo, e un tessuto di cotone nero per fare la parte dietro.
Per prima cosa posizionare la tovaglietta già fatta sulla stoffa e tracciare i contorni con un gessetto. Ho messo la stoffa in doppio, dritto contro dritto, per risparmiare tempo e tagliare due tovagliette alla volta.




Dopo che abbiamo tracciato tutte le tovagliette di cui abbiamo bisogno (io ne ho fatte quattro), tagliare la stoffa lasciando un margine di mezzo centimetro. Ripete l'operazione con la seconda stoffa.
A questo punto prendiamo i nostri scampoli di stoffa e iniziamo a creare le decorazioni.
Io ho adottato la stessa tecnica che ho usato per realizzare il cuscino fragola che vedete in questo post , e cioè incollare la fiselina al retro della stoffa, disegnare e ritagliare i motivi e incollarli con il ferro da stiro alla tovaglietta. Questo passaggio non è strettamente obbligatorio ma ci permette una cose fondamentale: che le decorazioni stiamo ferme al loro posto quando stiriamo il vinile senza dover fare delle cuciture, quindi è caldamente consigliato!






Decorare le tovagliette come meglio crediamo, lasciamo la creatività volare....


E adesso è arrivato il momento di applicare il vinile.




Tagliare dei rettangoli di vinile della stessa dimensione delle tovagliette.
Stirare le tovagliette e ripulirle bene da ogni filetto e pelucco perché una volta incollato il vinile sarà impossibile toglierli. Il foglio di vinile è composto da una parte lucida e trasparente e da una cartacea (quella quadrettata). Staccare lentamente la parte cartacea dal vinile e posizionare il lato appiccicoso del vinile sul dritto della tovaglietta. Lisciare bene con le mani.
Posizionale il foglio quadrettato sul vinile con la parte lucida verso il basso e passare il ferro da stiro, precedentemente riscaldato a temperatura media, lasciando il ferro per almeno otto secondi su ogni parte del foglio. Una volta terminato, girate la tovaglietta e ripetete la stessa operazione sul retro della stoffa, lasciando questa volta il ferro solo per quattro secondi, facendo attenzione che il ferro sia passato su ogni area della stoffa. Lasciate raffreddare bene e dopo qualche minuto delicatamente rimuovere il foglio di carta. Il vinile a questo punto dovrebbe essersi "fuso" sulla stoffa.





Prendere le tovagliette ricavate dalla secondo stoffa e posizionarle sotto la nostra tovaglietta plastificata, rovescio contro rovescio sostanzialmente.
Prendere un nastro di sbieco e stirarlo a metà per tutta la lunghezza. Questo ci permetterà di posizionarlo lungo il bordo della tovaglietta più facilmente. Fissarlo con gli spilli. Prendere un ago da lana e infilarlo con un filo spesso, di lana o altro.
Cucire a mano lo sbieco intorno alla tovaglietta.





Tadaaaa! Tovaglietta finita!



Buon appetito!





29 commenti:

  1. Ma sono stupende queste tovagliette!
    Non conoscevo questa plastica termo adesiva
    Sì presta a molti utilizzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa! Si é un prodotto davvero versatile! Io ci ho fatto anche delle pochette da viaggio

      Elimina
  2. Ciao questo vinile lo vendono anche su CasaCenina e su HobbydiCarta. Tutti italiani!
    L'ho acquistato l'anno scorso per fare una bavaglia impermeabile ma il risultato non mi ha soddisfatto per via della rigidità e delle increspature, che hai notato anche tu. Le tue tovagliette da colazione però sono carinissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le informazioni Lucia! Penso che il trucco sia plastificare stoffe molto leggere

      Elimina
  3. no bè ciao!!! E' un progetto fighissimo, davvero originale, brava!!!

    RispondiElimina
  4. Neanche io conoscevo questo prodotto per plastificare, grazie di averne parlato! Le tue tovagliette sono simpaticissime, brava!!!
    Silvia

    RispondiElimina
  5. quanto mi piace! da fare con i miei figli
    carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo anche a dei grmbiulini per pitturare, che ne dici?

      Elimina
  6. Ciao Anna, adoro il tuo stile! Bella idea, baci

    RispondiElimina
  7. Pero!
    Che bello!
    Non sapevo di questa carta.
    Le tue tovagliette oltre che molto utili sono anche bellissime
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  8. La voglio anche io questa pellicola!!! Grazie per le spiegazioni e per il bellissimo progetto!!!

    RispondiElimina
  9. Sono bellissime queste tovagliette!!

    RispondiElimina
  10. Che belle queste tovagliette...già messo questa carta speciale nella lista dei desideri...grazie per la dritta!!!

    RispondiElimina
  11. davvero carine le tue tovagliette un idea ideale per i bambini pasticcioni ;-) ciaooo rosa di kreattiva

    RispondiElimina
  12. veramente originale, poi la dritta sul tessuto impermeabile è veramente da esperte di ago e filo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frutto delle mie interminabili ricerche su internet!

      Elimina
  13. dai bellissime!!!! e super personalizzabili!! proprio come piace a me!! brava!!!

    RispondiElimina
  14. Che bellissime!! La Rapa è adorabile!!!

    RispondiElimina
  15. Tenerissima. Mi piace lo styling della foto finale.

    RispondiElimina
  16. Wow, che meraviglia le tovagliette, adoro il tuo stile!
    Grazie per averci fatto conoscere un nuovo (almeno per me) prodotto.
    A presto!
    Daniela

    RispondiElimina
  17. Ciao anna! Simpaticissima questa tovaglietta plastificata!!! :-) Motivo in più per sedersi a fare colazione e merenda insieme ai bambini! Bacio!
    Lisa

    RispondiElimina
  18. Buongiorno a tutte!! Complimenti x le tovagliette!! Domanda, visto che hai fatto anche le pochette da viaggio...si possono lavare? Sono "stropicciabili"? Si possono lavare in lavatrice?

    RispondiElimina
  19. Ciao Silvia,
    Io la pochette L'ho fatta ma te lo sconsiglio vivamente. La plastica tende a rompersi, meglio farla con un tessuto laminato gia fatto

    RispondiElimina