giovedì 3 settembre 2015

Pimp my doll - Belinda

Cari Amici,


eccoci al primo post dopo le ferie estive!
Sono state ferie piuttosto lunghe, come sempre mi capita da quando ci sono i bambini.


Siamo stati prima in campagna, nelle magioni friulane, e poi negli Stati Uniti, dove abbiamo trascorso tre settimane a casa di mia sorella che vive nel Maryland.
Ho un bel reportage fotografico e chissà che io non faccia un bel post sulla vacanza americana.


Per il momento mi sto dedicando a impegni lavorativi e ho lasciato il terribile duo in vacanza con i miei per una settimana. LIBERTA'!!!


Tra un ordine e l'altro ho messo mano alla cameretta dei gemelli e in un armadio ho trovato lei: Belinda!







Belinda è una bambola-robot che è stata regalata a mia figlia Mila per il suo compleanno dell'anno scorso dalla nonna paterna (mia suocera). E' robotica nel senso che ha un pulsante sulla pancia che la fa camminare, parlare e cantare. In un primo momento, sia per il look che per la postura mi ha ricordato Super Vicky, la bambina-robot protagonista di un telefilm anni ottanta, chi ha la mia età se lo ricorderà sicuramente.



Super Vicky la bambina robot


Avrei voluto mettere dei video per mostrarvi le particolari esibizioni di questa bambola ma purtroppo non riesco a caricarli. Comunque posso dirvi che conta fino a 10, che canta "Giro-giro-tondo", che afferma di essere bellissima e che vuole a tutti i costi il tuo affetto e la tua amicizia. Inizia ad essere piuttosto inquietante quando ripete per 27 volte di seguito:" Vuoi essere mia amica? Mi vuoi bene?" ai limiti dello stalking.
Mio figlio Sebastiano risponde regolarmente NO  a tutte queste domande.
Fortuna vuole che i bambini di tre anni si stufino presto dei giochi e Belinda è stata relegata a lungo nell'armadio.


Devo dire che mi fa un po' pena, con quel look da domatrice di orsi dell'Europa dell'Est (non me ne vogliano... questione di gusti) e poi mi spiace non ci giochino quasi mai quindi ho deciso di dare a Belinda una rinfrescata al look.


Avevo dei ritagli di stoffa e ho pensato di confezionarle una gonna a ruota con elastico in vita e una camicetta con chiusura sul retro.
Per la camicetta ho tracciato un cartamodello seguendo le misure del suo vestito e per la gonna ho semplicemente seguito il procedimento per la gonna a ruota con elastico in vita.
Visto che non si tratta di una bambola microscopica è stato piuttosto facile confezionarle dei vestiti nuovi.
Le ho anche dato un nuovo look ai capelli.


Ed ecco il risultato:




La meravigliosa stoffa che ho usato per la gonna l'ho presa negli Stati Uniti da Joann , una catena di negozi dedicata al craft e ai tessuti. Ve lo dico subito: vendono online ma non consegnano fuori dagli Stati Uniti e dal Canada. da mangiarsi le mani perché le stoffe sono davvero belle ed economiche. Manca un negozio di tessuti del genere in Italia, non trovate?

Che ne dite, non è molto più carina così? sono curiosa di vedere la reazione di mia figlia. 
A proposito ho scoperto da poco quanto sia facile realizzare gonne a ruota (arrivo tardi, lo so). Mi sa che quest'inverno ne farò a profusione!


Per ora è tutto!
Alla prossima!


2 commenti:

  1. Incredibile mi hai fatto ricordare Viky... Mi piaceva un sacco! Belinda è mille volte più bella così!!! Vorrei imparare a fare le gonna a ruota anche io... Finora ho vissuto di solo patchwork! Bravissima! Un bacione

    RispondiElimina
  2. Povera Belinda.. già il nome sembra una parolaccia ligure. Hai fatto un ottimo lavoro e sono sicura che con questa "restaurata" i tuoi figli ci giocheranno un po' più spesso. ...e cmq io super Vicky l'adoravo!!!!!!

    RispondiElimina